Tornate spesso a trovarci e troverete sempre più materiale a vostra disposizione!

Gole della Stretta

Buccheri SR

Tipo arrampicata

Scalata che varia dalle vie in placca con arrampicata tecnica, agli strapiombi concrezionati che offrono una scalata più atletica e di continuità, ma talvolta anche bulderosa.

Tipo roccia

Calcare ben lavorato sulle placche e ricco di bellissime concrezioni sugli strapiombi.

Accesso stradale

Da Buccheri (Sr) e risalire la via Sabauda, imboccare la SP5 e proseguire in direzione Catania. Dopo aver superato l'agriturismo Terraliva (insegna evidente) e aver percorso esattamente 6.3 km, svoltare a sinistra su una strada in parte sterrata.
Seguirla fedelmente e dopo 1 km, parcheggiare su uno spiazzo sulla destra.

Avvicinamento

Dal punto dove si lascia l'auto, oltrepassare una recinzione e seguire gli evidenti omini di roccia che conducono a valle fino ad un modesto salto di roccia.
Superato questo tratto andare dapprima a destra e poi a sinistra (faccia a valle) e per tracce di sentiero raggiungere in breve la falesia (10 min).

Materiale

Corda da 70 metri e una buona scorta di rinvii.

N.B.

Le vie sono elencate guardando le pareti da sinistra verso destra.
Ovvero dall'arrivo al settore fino al suo termine.
Nomi e gradi segnati alla base di ogni tiro.

Lista vie

Nr Nome Altezza Difficoltà Descrizione Apertura
1 Galleria del vento 10 m 5b Diedrino seguito da placca. A metà la via é eccessivamente vicina alla via successiva. Dall'alto da Marco Puleo, Giuseppe Cucuccio e Giuseppe Gallo
2 Ciccio 10 m 5c Tettuccio seguito da muro articolato.
Eccessivamente compressa tra altre due vie. Sconsigliata, poco interessante!
Dall'alto Massimo Puleo, Giuseppe Cucuccio e Giuseppe Gallo
3 Luna di fiele 22 m 4 c Muretto verticale seguito da bellissimo camino da salire in spaccata.
N.B. La via ha primi due spit sono in comune con il tiro successivo, poi piega a sinistra e sale indipendente fino in sosta.
Dall'alto da Antonio Tidona e Massimo Flaccavento
4 Prima via 22 m 6 a Muro verticale che offre una bella scalata varia su prese spesso orizzontali. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
5 Il falco 22 m 6 a Caratteristiche simili alla precedente, differenziate solo da un breve tetto poco prima di metà via. Dall’alto da Giovanni Brugaletta
6 Il pericolo 22 m 6b+ Difficile muretto iniziale seguito da un bel muro verticale che ha inizio dopo un breve tettino. Dall'alto da Giovanni Brugaletta e Massimo Flaccavento
7 Comanda e vacci tu 26 m 7 a+ Via varia su muro strapiombante e che finisce su un muro verticale preceduto da un atletico tettuccio.
N.B. Roccia un po' delicata nella prima parte del tiro.Spit e sosta un po datati.
Dall'alto da Giovanni Brugaletta
8 Dogs in love 12 m 6 b+ Breve placchetta seguita da un atletica uscita strapiombante. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
9 Matalufu 28 m 6 a Pilastrino leggermente aggettante seguito da una facile placca articolata e ben appigliata. Dall’alto da Giovanni Brugaletta
10 Tinnirumi 28 m 5 c Facile fessura verticale seguita da interessante placca grigia. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
11 Sinapu 28 m 5 b Caratteristiche simili alla precedente.
N.B. Dopo i primi cinque spit che sono in comune con la via precedente, poi piega leggermente a destra e sale indipendente fino in sosta.
Dall'alto da Giovanni Brugaletta
12 Muscoli di gomma 28 m 5 c+ Facile pilastrino seguito da bella placca con delicato passaggio giusto all'inizio della stessa. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
13 Sotto la pioggia 24 m 6 b Facile muretto iniziale seguito da un bel muro grigio aggettante che regala interessanti passaggi tecnici. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
14 Fatti un selfie 25 m 6a Placca seguita da bel muro tecnico. F.Failla e compagni.
15 Minimizzi 25 m 4c Placca con ribaltamento a metà via. F.Failla e compagni.
16 Regalo di Natale 14 m 4b Muretto verticale e fessurino finale. Dal basso da Giorgio Iurato, Massimo Flaccavento e Arturo Latina.
17 Autunno sardo 14 m 6a+ Strapiombante su buone prese. Dal basso da Massimo Flaccavento
18 Prigioniero per scelta 18 m 7 c Spettacolare tetto orizzontale con un difficile passo all'uscita che permette di raggiungere un bel muro verticale fino in catena. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
19 Deficient wall 22 metri m 6c+ Bella via tecnica su interessante muro grigio. Gall'alto da Gianfranco Lombardo, G.Gallo e Fabio Failla.
20 The corner 22 m 6a+/6b Bella via che si sviluppa interamente all’interno di un evidente diedro grigio. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
21 La stretta 20 m 5 c Interessante muro verticale su svasi e bella fessura finale. Dall'alto da Giovanni Brugaletta
22 Ladro delle tue carni 30 m 7 a Impegnativo muro verticale seguito da un bel traversino a destra e difficile tettino finale. Dall'alto da David Gallo
23 Stargate 24 m N.L. Muro strapiombante. F.Failla e compagni.
24 Peace and Love 24 m 8a+ Lungo viaggio strapiombante su prese piccole con difficili passaggi. Dal basso da Alessandro Garretto
25 Il mio nome è nessuno 15 m 7 c Bellissimo strapiombo su canne con difficile ed aereo passaggio che conduce in sosta. Dal basso da Giovanni Brugaletta e Massimo Flaccavento
26 Il grande Mascio 15 m 7 c Caratteristiche simili alla via precedente. Dal basso da Massimo Flaccavento
27 Il capperaio matto 15 m 8a Tiro strapiombante che inizialmente traversa verso destra.
Primi due spit in comune con la via precedente.
Dal basso da Marco Puleo e Jonathan Bonaventura.
28 I Rausanazzi 15 m N.L. Grande strapiombo atletico su piccole canne e grandi allunghi. Dal basso da Massimo Flaccavento e Antonio Tidona
29 Lupo di mare 12 m 7 a+ Interessante via di movimento su belle canne e con bel passo prima della sosta. Dal basso da Massimo Flaccavento e Gabriele Puccia
30 Tutti pazzi per Rino 18 m N.L Strapiombo concrezionato seguito da difficile muro su prese svase. Dall'alto da Marco Puleo
31 L'allievo e il maestro 15 m 7a Muro molto strapiombante su concrezioni. Dal basso da Mattia Guzzetti.
32 Jumangji 26 m 8a Bella via varia che dallo strapiombo su canne passa al muro aggettante tecnico, regalando una scalata emozionante e di soddisfazione.
N.B. Allungare bene i primi quattro spit.
Dal basso da Massimo Flaccavento e Gabriele Puccia
33 Lega leggera 20 m 7 b Lungo viaggio su strapiombo con un duro passo di difficile interpretazione prima della sosta.
N.B. Si consiglia di allungare i primi rinvii in modo da evitare fastidiosi attriti.
Dall'alto da Giovanni Brugaletta
34 Gioia 15 m 7 a Interessante tiro di continuità su bellissimo muro strapiombante e ben concrezionato. Dal basso da Massimo Flaccavento
35 Gola bagnata 15 m 7 c Caratteristiche simili alla precedente, ma con difficile passaggio giusto al termine della via. Dal basso da Massimo Flaccavento e Gabriele Puccia.
36 Corazon espinado 12 m 6 c Breve ma intensa via di continuità. Dal basso da Massimo Flaccavento
37 Mollikina 10 m 6c Breve via atletica con impegnativa partenza su tetto.
N.B. Roccia delicata nella parta alta.
Dal basso da Gabriele Puccia
38 Esimio collega 18 m 7 c Estetica linea che dopo un difficile passaggio iniziale, sale uno stupendo ed atletico strapiombo. Dal basso da Massimo Flaccavento e Piero Criscione
39 Tentazioni inaudite 15 m 7c Difficile tettino iniziale seguito da bellissimo strapiombo fisico con arrivo in catena di difficile impostazione. Dal basso da Massimo Flaccavento.
40 Mama Tierra 22 m 8a Bellissima ed aerea linea di continuità con un bel passo difficile nella parte alta. Dal basso da Massimo Flaccavento e Gabriele Puccia
41 Cenere alla cenere 20 m 7a+ Muro aggettante seguito da un aereo traversino e da un esposto ma ben appigliato muro finale. Dal basso da Massimo Flaccavento e Giorgio Iurato.
42 Fruit juice man 25 m 5c Spigolo iniziale che dopo un delicato traversino si perde in un bel muro bianco.
N.B.Si consiglia di allungare bene i rinvii nel traversino.
Dal basso da Massimo Flaccavento e Antonio Tidona
43 Piombo strapiombo 30 m 6c Muro aggettante un po muschioso seguito da fessura e tratti articolati. Dall'alto da F.Failla e compagni.
44 L'ombelico di venere 28 m 6b Placca grigia articolata.
N.B.prestare attenzione al grande lastrone alla base della via.
Dal basso da F.Failla e compagni.
45 Teddy Malosky 25 m 7a Muro strapiombante di continuità su concrezioni a volte un po' fragili.
N.B. Il tiro si trova isolato, sul muro posto proprio di fronte al settore classico. Nome alla base.
Dal basso da Fabio Failla e compagni.
Le informazioni riportate sul sito hanno uno scopo meramente informativo e non possono sostiutire l'esperienza, la preparazione e la pratica
della scalata espressa nelle sue varie forme. BalooFree e gli autori delle relazioni declinano ogni responsabilità per eventuali danni causati dal deterioramento
degli ancoraggi, da negligenza o da una fruizione poco responsabile degli itinerari descritti.